Dal 1886, per offrirti un prodotto di qualità superiore
abbiamo scelto la Lenta Essiccazione a bassa temperatura

Una lavorazione tradizionale secondo la ricetta
di oltre 130 anni caratterizzata da:

1

Lenta Essiccazione e a bassa temperatura

Era il 1889, quando Filippo De Cecco inventò il primo impianto di “Lenta Essiccazione” a bassa temperatura.

Ancora oggi usiamo lo stesso metodo per meglio preservare i sapori e i profumi del grano e il colore naturale della nostra semola per una Pasta di Qualità Superiore.

2

Semola a grana grossa

Pastifichiamo solo semola a grana “grossa” per preservare l’integrità del glutine ed ottenere una pasta sempre al dente.

3

Acqua fredda di montagna della Majella

Impastiamo solo con acqua fredda di montagna della Majella, ad una temperatura minore di 15°C per assicurare una perfetta tenuta in cottura.

4

Trafila ruvida

Trafiliamo la nostra pasta con la trafila ruvida
per garantire la porosità ottimale a catturare al meglio i condimenti.

Cos’è l’essiccazione della pasta?

È l'ultima fase del processo produttivo della pasta, fondamentale per garantire tutte
le qualità costruite lungo la filiera.Tale fase può essere realizzata velocemente (dalle 3
alle 6 ore) ad alta temperatura (>75°C) oppure come pochi fanno, in modo dolce e
lento a bassa temperatura.

Per ogni singolo formato
della pasta De Cecco sono state
certificate le ore di essiccazione:

  • formati
    corti
  • formati
    lunghi
  • formati
    speciali

Quali sono gli effetti
positivi dell’essiccazione
a bassa temperatura?


  • Preservare al meglio quantità e qualità di proteine ed aminoacidi.


  • Evitare la formazione di sostanze,
    non presenti naturalmente nella materia
    prima.


  • Conservare al meglio la fragranza della
    semola fresca e le caratteristiche
    organolettiche del grano.

Lenta Essiccazione
per una pasta di qualità superiore

Lenta Essiccazione
per una pasta di qualità superiore