Garganelli n° 115 all'uovo

I Garganelli, il cui nome ricorda l'esofago del pollo che in dialetto romagnolo viene detto "garganel", sono corti maccheroni rigati e appuntiti, con le estremità tagliate in sbieco, che si ottengono grazie a un utensile detto pettine, simile a un telaio, composto da due assicelle parallele unite per mezzo di listerelle di canna.

La tipica rigatura si otteneva tradizionalmente grazie ad un telaio di canne chiamato "pettine" su cui si faceva scorrere il lato esterno della sfoglia.

Il modo migliore per gustarne l'impasto è di accompagnarli con un bel sugo di lepre o con un bel guazzetto a base di pancetta tritata e piselli.

Disponibili in confezione da 250 g.

  • Cottura: 10 min
Garganelli n° 115 all'uovo


#AllaDeCecco

Bastano remi, canoa, un gruppo di amici e il gioco è fatto!

Si voga in pausa pranzo o dopo l’ufficio, in una grande città oppure a contatto con la natura. L’amore per questo sport non ha limiti, come quello per un buon piatto di pasta a base di paccheri e crema di crescione.

Vivere #AllaDeCecco vuol dire assaporare ingredienti, profumi, suoni, paesaggi.
E per la pasta scegliere solo De Cecco.



Chef, pesce e pasta: ecco il triangolo perfetto in cucina, secondo Gioacchino, perché con poco (apparentemente) si ottiene un grande risultato. Quando il pesce è veramente fresco, infatti, basta poco per ottenere un sugo fragrante e profumato che, unito alla pasta, offre un piatto completo e di grande soddisfazione. Sono i piatti che vengono meglio ed anche i più richiesti, piatti che esprimono la pienezza dei valori della nostra cucina, piatti che offrono leggerezza e digeribilità.
Tratto dal libro Pasta Damare - Gioacchino Pontrelli
play

Il nostro metodo

Attenzione, cura, esperienza, qualità in ogni fase: dal nostro mulino alla tua tavola

La selezione del grano

Scegliere materie prime eccellenti è il primo passo, il più importante, per creare una pasta unica.
grano

La molitura

Siamo mugnai da quasi due secoli: già nel 1831 don Nicola De Cecco produceva nel suo mulino la "miglior farina del contado". Ancora oggi maciniamo tutto il grano nel mulino accanto al pastificio, che è sempre avvolto da un intenso e piacevole profumo.
molitura

L' impasto

L' acqua fredda e l' impasto a una temperatura inferiore ai 15 gradi: due dettagli che ci permettono di ottenere una pasta che rispetta la materia prima.
impastamento

La trafilatura

Se grazie alla trafilatura la pasta prende forma, è il bronzo a regalare alla nostra pasta quella porosità unica capace di catturare ogni condimento. Questa è una delle particolari procedure che abbiamo scelto di preservare e difendere. Con grande orgoglio.
trafilatura

L'essiccazione

Un altro dei segreti della nostra pasta è l'essiccazione lenta e a bassa temperatura. È il nostro modo di preservare intatte le caratteristiche organolettiche del grano.
essiccazione



Potrebbe interessarti anche

Farfalline n° 695 all'uovo

Originarie del nord Italia, le Farfalline hanno forma rettangolare con ovale smerlato, stretto al centro.

La minuscola forma, simpatica e vivace, le rende gradite anche ai bambini che le associano fantasticamente al mondo animale.

Grazie al bordo dentellato e alle piccole ali concave, le Farfalline sono un formato perfetto per le minestre arricchite con crostini di pane o verdure tagliate a striscioline sottili.

Si possono abbinare anche a minestre legate come creme e vellutate.

Disponibili in confezione da 250 g.

Vai al prodotto